Il tributo de Il Cartolaio ai riti della Settimana Santa

Settimana Santa Tarantina in arrivo!!! Le “danze” si aprono ufficialmente la Domenica delle Palme… avete presente quel giorno in cui ci si scambia un ramoscello d’ulivo? Da quel giorno parte il countdown per le due processioni della Settimana Santa: quella dell’Addolorata del giovedì e quella dei Misteri del venerdì.

Un piccolo e sintetico excursus su storia e origini dei riti della tanto attesa settimana è doveroso! Questa storia inizia nella seconda metà del 1500, in piena dominazione spagnola, quando gli ARAGONESI portano in città i loro usi e costumi… questo solo perché ci si renda conto da dove e da chi arriva questa tanto amata tradizione nostrana. In principio i riti pasquali avevano luogo solo la mattina del Venerdì Santo e vi partecipavano tutte le confraternite di Taranto e la Processione dei Misteri si svolgeva esclusivamente nella Città Vecchia, per poi decidere in seguito, dopo secoli, di spostarla nel borgo nuovo.

Come avviene oggi…

Nel primo pomeriggio del Giovedì Santo inizia il pellegrinaggio dei Confratelli del Carmine nei Sepolcri allestiti in ogni chiesa della città. A tutti noti come i perdoni (in tarantino “perdune”), queste bianche figure, scalze e incappucciate, percorrono le vie cittadine facendo sosta in ogni sepolcro lungo il loro percorso. I perdoni simboleggiano i pellegrini che in passato si recavano a Roma, in cerca del perdono di Dio. Questa processione si conclude il pomeriggio del Venerdì Santo alle 17:00 per dare il via all’inizio della seconda processione, quella dei Misteri. Si parte dalla Chiesa del Carmine per farvi ritorno alle 7:00 del mattino successivo. La sfilata vede partecipare le statue rappresentanti la passione di Gesù.

perdoni_2

 

Curiosità per i neofiti: Le due statue dell’Addolorata… trova le differenze!

Entrambe le statue hanno nelle mani un cuore trafitto e un fazzoletto, ma hanno i simboli invertiti… ve n’eravate mai accorti? Ecco di seguito un’immagine che mette in evidenza questo particolare!

perdoni_1

 

Quelle rappresentate in foto sono le statuette in vendita da Il Cartolaio e a questo proposito non finirò mai di ripetermi… Il Cartolaio pensa proprio a tutto e a tutti! Ed anche le tradizioni più antiche, come i riti della Settimana Santa, trovano espressione nell’arte. Nella fotografia ad esempio… come abbiamo potuto ammirare in questi scatti realizzati da Eleonora, l’artista di casa, ideatrice del marchio Elplan. O in queste statuette, tutte realizzate in resina… e dove le troviamo in vendita? 😉

Buona Pasqua miei cari lettori

Elplan, Souvenir , , ,
Lascia un commento